20 ottobre 1945 - METTI UN TIGRE NEL MOTORE

 di Massimo Veronese  articolo letto 65 volte
20 ottobre 1945 - METTI UN TIGRE NEL MOTORE

"Benetti è un tipo strano. Spesso si chiude in un mutismo feroce, gira intorno nello spogliatoio, ha occhiatacce per tutti, saluta con un mugugno e fila via insalutato ospite. Benetti è una pellaccia e in fondo anche un bambino. Benetti, dicono, è mezzo tedesco, ma nel senso che i tedeschi amano il linguaggio della natura, gli abbandoni interiori. Nei momenti difficili, per nascondersi meglio, si fa crescere una barba da Montecristo, riesce a essere felice con niente. Ma se a un campione si chiede innanzitutto di giocare, allora, ammettiamo che è forte, anzi il più forte." Vladimiro Caminiti, "Tuttosport".

 

- Tratto dal libro "Italia tutti i santi giorni" - A cura di Francesco Napoli e Massimo M. Veronese - Ed. Kowalski.