IPOTESI JUVE: SARRI CON CR7 E ICARDI. È UNO SCHERZO, VERO?

22.05.2019 10:26 di Fulvio Floridia Twitter:    Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
IPOTESI JUVE: SARRI CON CR7 E ICARDI. È UNO SCHERZO, VERO?

Dopo tre anni Conte chiese alla proprietà Juventus di acquistare 5-6 giocatori e fu invece assunto Allegri, un pragmatico in grado di ottimizzare la rosa e di inserire ogni anno un paio di elementi importanti. Dopo un lustro molto vincente, Champions a parte, Allegri chiede ai vertici bianconeri di rinfrescare la rosa con l’acquisto di 5-6 giocatori e così viene a sua volta dismesso. Ora la situazione in stile “Conte” quindi si ripresenta in quanto la Juventus non ha per vari motivi una gran voglia di aprire i cordoni della borsa ed è per questo che sta cercando un allenatore in grado di valorizzare ancora l’organico attuale, pur sapendo che alcuni acquisti sono obbligati, specie in difesa. Le voci che circolano portano a Maurizio Sarri, che potrebbe garantire sulla carta un gioco più arioso e spettacolare, mancato appunto in questo ultimo lustro. Non posso cambiare i giocatori, allora cambio il gioco così la piazza è finalmente contenta... A incrementare la mini rivoluzione ci sarebbe pure l’arrivo di Mauro Icardi nel ruolo di centravanti. Al di là del fatto che questi due arrivi non sono sicuri, ma sono solo ipotesi importanti, io vedo proprio nell’allenatore la scelta sbagliata, a meno che non gli fornisci gli elementi che desidera (eventualità da scartare). Fin dall’epoca dell’Empoli e poi passando per Napoli e Chelsea, Sarri ha sempre giocato con un 433 in cui, la difesa deve essere alta, a centrocampo ci deve essere un perno di alta geometria coadiuvato da un mezzala di inserimento e una di sostanza, e con davanti tre giocatori tecnici e di movimento. Penso quindi a un Jorginho così prezioso a Napoli e Londra, e chi lo può sostituire nella Juventus? Di sicuro non Pjanić o Emre Can! Penso poi all’Hamsik del Napoli (o il Kovacic del Chelsea) l’incursore di turno di Sarri che può essere effettivamente rappresentato dal neo acquisto Ramsey. Ma è lì davanti che non vedo come Sarri possa sistemare il suo attacco a tre, fatto di grande tecnica, di movimenti perfetti, di generosità e inserimenti a prescindere. Come è quindi possibile nella Juventus aver un trio d’attacco fluido come Sarri aveva nel Napoli (Insigne, Mertens, Callejon) e nel Chelsea (Willian, Giroud, Hazard) quando sei incastrato a far giocare sempre obbligatoriamente Cristiano Ronaldo (che non rientra mai) e Mauro Icardi (che non assiste la squadra) e magari sulla fascia Bernardeschi (che si consumerebbe in faticosissimi rientri). Nel calcio italiano così tanto vituperato, sbeffeggiato e poco spettacolare, una cosa è sicura, devi mettere in campo sempre una squadra in equilibrio totale e questa versione futuribile di Juventus mi appare molto sbilanciata e sofferente nei reparti. Vorrei poi conoscere il destino di Dybala incollocabile a centrocampo e di Pjanić, profilo non sarriano, che però viceversa per me rappresenterebbero ottime scelte d’attacco per il modulo sarriano.

Ma CR7 e Icardi, in questo caso dove li mettiamo?

Insomma, è uno scherzo!